CAPALBIO

Il Giardino dei Tarocchi

IL GIARDINO DEI TAROCCHI RITOCCATE (5).JPG

Durante i giorni passati a Capalbio per la mostra nel laboratorio di Laura Rovida, sono tornata al Giardino dei Tarocchi, luogo magico che mi ha incantato ancora di più della prima volta in cui l'ho visitato, e che ho potuto osservare nei dettagli.

Niki de Saint Phalle, artista visionaria, ha materializzato in questo giardino un sogno magico e spirituale di cui tutti noi possiamo oggi beneficiare, entrando dentro un'opera d'arte, respirando la fantasia di un mondo avvolgente.

IL GIARDINO DEI TAROCCHI RITOCCATE (17).JPG

Di origine franco-statunitense, Niki de Saint Phalle ha ideato il giardino ispirata da Parc Guell di Antoni Gaudí a Barcellona, e dalla visita al giardino di Bomarzo, di cui viene citato l'Orco nella bocca aperta della Papessa, fontana al centro del parco.

IL GIARDINO DEI TAROCCHI RITOCCATE (46).JPG

Entrando nella porta circolare nel muro, si accede ad una realtà altra, che integra scultura e arte, architettura e design, natura e cultura, materia e spirito, forme e colore. Dalla terrosa salita tra gli ulivi si giunge al grande anfiteatro in cui si dischiude il mondo magico del giardino e sul quale si affaccia la maggior parte delle sculture colorate e luccicanti, maestose e giocose. Le sculture sono ricche di dettagli e giocano con richiami ad iconografie di culture di vari tempi e luoghi, come quella degli Indiani d'America, dell'arte classica, del simbolismo. 

La forte carica ludica e visionaria del parco ne fa un luogo ideale per i bambini, che rimangono ammaliati, come del resto gli adulti, dalle forme morbide e dai colori primari, presi da uno straniamento generato dalle pareti curve, dai cunicoli avvolgenti, dalle scale a chiocciola, dai pertugi nei muri, finestre sul cielo e dallo scintillio degli specchi, che rimandano all'infinito le immagini riflesse.

IL GIARDINO DEI TAROCCHI RITOCCATE (28).JPG

Un luogo dove il femminile, il materno, si esprime in una forma morbida, accogliente e giunonica, come nell'Imperatrice - Sfinge, abitazione scintillante in cui l'artista è riuscita a creare una simbiosi profonda tra architettura, scultura, design.

IL GIARDINO DEI TAROCCHI RITOCCATE (1).JPG

I NUMERI DEL PARCO

22 arcani maggiori dei Tarocchi: Il Mago, La Papessa, L'Imperatrice, L'Imperatore, Il Papa, La Scelta, Gli Amanti, Il Carro, La Giustizia, L'Eremita, La Ruota della Fortuna, La Forza, L'Impiccato, La Morte, La Temperanza, Il Diavolo, La Torre, La Stella, La Luna, Il Sole, Il Giudizio, Il Mondo, Il Matto, l'Oracolo, il Profeta.

22 figure in acciaio ricoperte di vetri, specchi, ceramiche.

17 anni necessari di lavoro (1979 1996).

10 miliardi di lire per realizzare l'opera.

30 e più le persone coinvolte nel progetto, tra artisti contemporanei, architetti, ceramisti e operai specializzati: Jean Tinguely Rico Weber, Sepp Imhof, Paul Wiedmer, Dok van Winsen, Pierre Marie ed Isabelle Le Jeune, Alan Davie, Marino Karella, Ricardo Menon, Venera Finocchiaro, Marco Zitelli, Robert, Gerard e Olivier Haligon, Mario Botta.

# stradelli in cemento con scritte a mano dell'artista raffiguranti appunti, memorie, messaggi, citazioni, disegni, geroglifici.

# sculture meccaniche automatizzate realizzate da Jean Tinguely, artista e marito di Niki de Saint Phalle.

L'ARTISTA

Vale la pena conoscere il percorso di questa artista dall'immaginazione tanto feconda, e che ha saputo realizzare opere meravigliose con grande tenacia e visione. Dopo aver cominciato con I TIRI negli anni cinquanta, unica donna del gruppo dei Nouveaux réalistes, insieme a Jean Tinguely, Gérard Deschamps, César, Mimmo Rotella, Christo e Yves Klein. Partecipa con Robert Rauschenberg, Jasper Johns e Jean Tinguely al concerto Variations Il di John Cage. A metà degli anni sessanta crea le Nanas, sculture femminili morbide e accoglienti, grandi, percorribili e abitabili, come la HON di Stoccolma. Niki de Saint Phalle ha lavorato in tutto il mondo e Il Giardino dei Tarocchi, insieme alle altre opere, sono oggi protette da una fondazione creata da lei stessa. Questa donna straordinaria ha saputo usare l'espressione artistica come terapia liberatoria e via per creare una nuova realtà, magica e mistica.

Il Giardino dei Tarocchi
Loc. Garavicchio, 58011 Capalbio, Grosseto

Rovida Lab

Tra il mare dell'Argentario e la laguna salmastra del lago di Burano, la mia Arte da Indossare ha trovato un nuovo nido accogliente e acquatico. Le stanze tra due giardini assicurano il fresco per l'estate, e un suono originale culla le ore. 

Just a few steps away from the Argentario and the salty lagoon of the Lago di Burano, my Wearable Art creations has just found a new, watery nest. The airy rooms, located between two gardens, will keep them fresh during the summer, and a peculiar sound will cradle the hours.

E' la spoletta del telaio di Laura Rovida che corre avanti e indietro, e con gesti pazienti costruisce una storia fatta di passione e bellezza. "Vedere una tessitrice al lavoro ha qualcosa di magico: dalla semplicità di un gesto ripetitivo nasce e si forma un complesso ed affascinante sistema di intrecci chiamato tessuto. I tessuti sono metafora dell'intrecciarsi di eventi, pensieri ed azioni della nostra vita" ci racconta Laura, il cui obiettivo è quello di valorizzare e reinterpretare in chiava moderna l'antica arte della tessitura a mano.

It's the spool of Laura Rovida, going forth and back, and patiently creating a story of passion and beauty. "Seeing a weaver at work is quite a magical experience: a simple and ripetitive movement gives birth to a complex and fascinating twine called textile. Textiles are a metaphor of the way events, actions and thought intertwine in our lives" says Laura, whose goal is to enhance and reinterpretate this ancient art in a contemporary manner.

I tessuti di Laura sono vivi, pezzi unici realizzati completamente a mano, con amore e cura per i particolari, piccolissime serie fatte con antichi telai manuali secondo scrupolosi criteri eco sostenibili e materiali naturali.

Laura's textiles are alive, unique and entirely handmade with love and care for the details, limited series made with ancient style looms, following ecological and sustainable criteria and natural materials. 

Diversi e addirittura opposti nel modo di produzione, ma complementari nell'intento e nella passione per la ripetizione delle forme e dei pattern, i nostri lavori e mondi si armonizzano perfettamente. Le sciarpe del progetto Arte da Indossare sono fedeli stampe delle opere DROPS, da me appositamente realizzate con acquerello e inchiostro su carta. A quel punto il mio lavoro è fatto e la produzione affidata alla stampa. 

Different and opposite in the production process, but complementary in many ways and in the passion for patterns, our works and worlds are a perfect match. The scarves of my Wearable art project are a faithful reproduction of the artworks DROPS, that I specifically create with watercolour and ink on paper. Then my job is done and the production becomes the printer's duty.

Ringrazio di cuore Laura Rovida per la sua ospitalità, e vi aspettiamo a Capalbio con i suoi meravigliosi capi d'abbigliamento e per la casa, le mie sciarpe e gli orecchini BOTANICA.

I'm grateful to Laura Rovida for her collaboration, and I invite you to visit her beautiful shop in Capalbio, loaded with her delicate dresses and robes, my scarves and the BOTANICA earrings. 

Rovida Lab  Piazza delle Regioni n°7  Capalbio Scalo (Grosseto) ...  ...tra la lavanderia e il forno!

Rovida Lab

Piazza delle Regioni n°7

Capalbio Scalo (Grosseto) ...

...tra la lavanderia e il forno!